Italian Street Photography – Il primo progetto di street photography italiana

Da buon siciliano esclamai “ONORATISSIMO SONO!

Questo è ciò che dissi al telefono quando Angelo Chucchetto, fondatore di Starring [nota agenzia pubblicitaria milanese per fotografi], mi disse che ero stato selezionato per il primo progetto italiano sulla street photography.

coverFB

Devo ammettere di aver pensato che forse un caso di omonimia l’avesse indotto in errore, ma parlando capii presto che il mio portfolio, il mio lavoro fotografico e la mia capacità divulgativa l’avevano positivamente colpito… parlava proprio di me… Andrea Scirè, l’ultimo dei non fotografi.

In Italia ci sono diversi collettivi fotografici legati al mondo della street, molti dei quali con autori dalle capacità fotografiche veramente impressionanti… tuttavia questo progetto è diverso: non è solo un collettivo di gente che ama la fotografia di strada, ma è un progetto con una visione più ampia; un progetto che ha l’intento di offrire a livello internazionale una vetrina della street photography italiana.

Ecco anche perchè l’insieme dei vari contributor (poco più di 20) copre  l’intero territorio italiano.

IL PROGETTO

Il progetto è molto articolato, e si svolgerà nel corso di tutto il 2015 con iniziative online, mostre, presenza in fiere, pubblicazione di un libro ecc.;
la dicitura del progetto recità così:

Un’esplorazione dell’estetica Street made in Italy, non solo come fashion, ma come costume: modi di abbigliarsi, di atteggiarsi, di fare gruppo. Sport da strada, parkour, free running, skateboard, bmx freestyle. Ma anche tutto quello che avviene sulle strade, dalle manifestazioni tipiche Italiane (feste tradizionali religiose e non) ai trend di moda per ragazzi e ragazze, all’evoluzione dei fenomeni artistici come i “madonnari” e le mode legate al tatoo, ai piercing e al body modification, il mondo dei cosplay etc.

Questo vorremmo documentare, con un sito, un libro, una mostra.

Che dire… spero che da questo progetto, dal confronto con gli altri contributor, dalla visione dei lavori, dalla condivisione delle idee e degli intenti possa riuscire ad arricchire ed ampliare la mia visione fotografica e la mia capacità espressiva in stile street. Spero anche che da questo collettivo possa uscire fuori uno spaccato della vita quotidiana italiana e che possa essere utile a tutti coloro, che incuriositi da questo genere, desiderano comprenderne le varie sfaccettature.

Ringrazio Angelo [Cucchetto] per l’occasione offertami.
Alla prossima.

 

 

Rispondi